Chiamaci: +39 02 92.85.35.75
Seguici:

Blog

Per rimanere sempre informati

  • Home
  • inCOWORK
  • Blog
  • Intervista a Francesca Vitale
  • Intervista a Francesca Vitale

    • 11 settembre 2018
    • News
    • 123
    Oggi parliamo con Francesca Vitale, formatrice, social media tutor e mystery shopper, relatrice di alcuni interessanti eventi organizzati da inCOWORK.

    Occuparmi della comunicazione tra persone è la mia passione, permettere a tutti di poterlo fare è la mia missione, riuscire a farlo fare a chi non ha esperienza o voce sui social media è la mia sfida.

    Mi occupo sia di attività commerciali e corsi di formazione sia di progetti sociali. 

    La mia attenzione nel sociale si rivolge a:

    ●      progetti giovanili

    ●      didattica per ragazzi ed adulti DSA

    ●      associazioni che si occupano della consapevolezza femminile

    ●      informatizzazione della terza e quarta età

    ●      diversità culturale

    ●     libertà e parità di genere.

     

    La mia attenzione per i negozi è nata tanti anni fa. Ho iniziato da bambina osservando le dinamiche venditore-cliente, proprietario-dipendenti, gestione dell’attività, sotto la guida sapiente di mio padre che con maestria dirigeva tutti gli aspetti del suo grande negozio nel centro storico di Roma. Quando decidevo di saltare un giorno di scuola non era per evitare una verifica o andare in giro con le amiche, semplicemente volevo seguire mio padre al lavoro e imparare qualcosa di nuovo. Mi ha insegnato a fare attenzione ad ogni dettaglio e non dare mai nulla per scontato.

    Principalmente svolgo il mio lavoro per le attività commerciali in incognito; riesco a mimetizzare la mia presenza nell’ambiente e osservare indisturbata le dinamiche da più punti di vista, questo mi permette di analizzare le mancanze suggerendo le trasformazioni necessarie che rendono tutti felici (proprietari, dipendenti e clienti). Ho sempre avuto questa passione di trovare soluzioni mirate. Saper ascoltare attivamente le persone fa la differenza.

    Questa attenzione ai dettagli, alle emozioni, alla crescita personale di chi ho intorno, l’ho messa in pratica oltre che per le attività commerciali anche nei progetti sociali, nelle sperimentazioni artigianali, nella coordinazione dei gruppi di lavoro o di eventi e l’ho messa al servizio di grandi progetti nel volontariato.

    Se fai attenzione a quel che ti circonda tutto può cambiarti la vita; la mia ne esce sempre più arricchita e consapevole. Mi sento onorata per ogni singola esperienza a contatto con il pubblico, sia con i clienti sia con i gestori delle attività commerciali, sia con i ragazzi sia con gli adulti che partecipano ai miei corsi e progetti, perché non si finisce mai di apprendere, studiare e confrontarsi.

    Le esperienze di vita, lavoro, volontariato, progetti sociali mi hanno insegnato che se non si osserva attentamente, ascolta attivamente e trasforma la comunicazione efficacemente in linguaggi sonori e grafici comprensibili da tutti, non si arriva da nessuna parte. Metà del pianeta non è in grado di comunicare tramite un testo, un’immagine, un video comprensibile da tutti perché non sa come fare eppure prova a comunicare lo stesso, con dispendio enorme di energie, informazione e cultura che va irrimediabilmente persa nei meandri della rete.

    Tutti vogliono usare i social media, per questo è importante che sappiano come muoversi e come interagire con i loro contatti, sia che si tratti di amicizia che di rapporti di lavoro, volontariato, hobby, che sappiano far arrivare i loro pensieri e la loro voce tramite i post, tweet e pin, altrimenti è come urlare frasi senza senso mentre si guida senza patente un carro armato in una cristalleria.

     

    ●      Hai dei consigli per chi vuole scrivere un post coinvolgente?

     

     È necessario mettersi nelle scarpe degli altri. Cosa vogliono leggere e vedere le persone? Quello che desiderano devi inserirlo nella composizione del post.

    Immagina di leggere un libro o un articolo di giornale. Cosa ti fa sentire soddisfatto?

    ❏    Il testo corrisponde al titolo

    ❏    Hai ricevuto tutte le informazioni che ti servono per farti un’idea della situazione

    ❏    Hai letto una storia piacevole e coinvolgente

    ❏    La storia ti ha insegnato qualcosa o ti ha permesso di riflettere

    ❏    La foto o il video ti ha entusiasmato ed emozionato

    ❏    Ti sei sentito coinvolto

    ❏    Hai sentito il desiderio irrefrenabile di condividere il post

     

    Sui social media ogni elemento ha il suo spazio ed un suo modo di inserirlo nel post. Ogni social permette di inserire più o meno elementi, alcuni specifici, in particolare Facebook permette di integrare il post con elementi accessori che la maggior parte degli utenti ignora, ma che possono essere utili in determinate circostanze o utilissimi per alcune categorie commerciali o associative.

    In questa decade, in cui il pubblico impazzisce per le foto e si sta orientando sempre più per i video, si potrebbe erroneamente credere che il testo non sia più necessario, è evidente invece che il pubblico pensante non si accontenta della foto e del video, vuole abbinato nel post un testo chiaro, coerente e utile, quindi è importante non cadere nei tranelli da scoop giornalistico di serie B pensando di aumentare i like ed i cuori con la curiosità e le fake news perché questi post portano confusione, insofferenza ed allontanamento dei nostri contatti.

     

    ●      È così difficile scegliere la foto più adatta per ciascun social?

     

    Non è difficile ma è un lavoro da svolgere con coscienza ed intuizione, bisogna dedicargli un pò di tempo.

    Molte persone dedicano più tempo a realizzare selfie inutili che non soddisfano i loro bisogni che a scattare foto o farsi riprendere nelle attività di lavoro ed hobby che più preferiscono.

    Scegliamo foto, formati, risoluzioni e dimensioni diverse in base alle caratteristiche che ogni social offre o richiede. Oltre alla bellezza della foto, la coerenza dell’immagine, la scelta dei colori e degli effetti, nonché le posizioni di persone o oggetti nello spazio, devi tenere conto delle geometrie che il social che hai scelto ti offre e di come la foto sarà vista da chi usa il computer, il tablet o lo smartphone.

    La foto ti deve rappresentare. Tramite la foto comunichi al tuo pubblico chi sei sia nel corpo che nelle intenzioni, aggiungi un pizzico di mistero, sogno ed immaginazione. Se scegli una foto che non ti rappresenta o non sei visibile hai vanificato il tuo lavoro.

    Uno dei laboratori che propongo nel corso gioca sulla percezione dei soggetti che le persone hanno quando guardano le foto velocemente. Riuscirai a riconoscere chi fa cosa se nella foto indossa un costume da bagno?

     

    ●      Alcuni motivi per partecipare all’evento # Hashtag non sai usarlo, ma puoi imparare

     

    Metà degli internauti ignora la sua esistenza, il resto si divide tra chi non sa come usarlo e lo evita, chi lo usa male, chi crede si tratti di strane mode, chi fa confusione tra i social (ogni social ha le sue regole per gli #) vanificando il lavoro, e infine, pochi, chi sa usarlo per lavoro.

    Tutti i tag (etichette) @, # e geolocalizzazione sono fondamentali per un buon uso del post, delle foto e dei video pubblicati.

    La maggior parte degli utenti che utilizzano i social per scopi sociali, associazionistici, formativi, didattici, sportivi, musicali, artistici ignora l’uso corretto degli hashtag è questo è un vero peccato.

    Tutto il materiale che viene creato e diffuso in rete se è corredato di chiavi di ricerca efficaci è trovabile e fruibile da tutti, tutto quello che invece non è classificato si perde in internet.

    Prova a pensare ad un’immensa biblioteca che contiene libri, documenti, film, foto, poster, brani, poesie, parole, concetti, idee e la maggior parte di questi non si vedono, ci sono ma non sai che esistono né dove recuperarli.

    Ti rendi conto di quanto materiale importantissimo viene creato ogni giorno che si perde nella rete?

    Io intendo tutto questo come una grande perdita sociale, e tu?

    Pensa a quante cose belle destinate a tutti rimangono per pochi mentre orrori di cui vorremmo fare a meno ci sommergono grazie alla viralità degli # (un esempio lampante è stato l’utilizzo mirato dei post e degli # nella campagna politica di Donald Trump)

     

    A livello commerciale l’hashtag può fare la differenza e far conoscere il tuo brand in tutto il mondo.

     

    Sarebbe bello che le persone non avessero il timore di ammettere di non saper usare gli hashtag perché approfitterebbero di questo corso breve ma utilissimo per imparare a destreggiarsi al meglio.

    Il motivo principale per partecipare all’evento è che l’# ti permetterà di diffondere e catalogare sui motori di ricerca ogni tipo di informazione.

    Il secondo motivo è che all’evento imparerai a scriverlo ed usarlo, quindi oltre alla teoria farai tanta pratica.

     

    Vuoi partecipare ai nostri eventi? Scegli la data e prenota il tuo biglietto!

     

    -        Giovedì 20 Settembre 2018 dalle 14:00 – inCOWORK Milano Washington

    Scegli la foto giusta per i tuoi social: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-scegli-la-foto-giusta-per-i-tuoi-social-49551926145 

     

    -        Giovedì 20 Settembre 2018 dalle 17:00 – inCOWORK Milano Montegani

    Scrivere un post, fallo bene: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-scrivere-un-post-fallo-bene-49551516921

     

    -        Giovedì 4 Ottobre 2018 dalle 13:00 – inCOWORK Milano Washington

    # Hashtag non sai usarlo, ma puoi imparare: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-hashtag-non-sai-usarlo-ma-puoi-imparare-49685590940

     

    -        Giovedì 4 Ottobre 2018 dalle 17:00 – inCOWORK Milano Montegani

    La foto giusta per i tuoi social: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-scegli-la-foto-giusta-per-i-tuoi-social-49685703276

     

    -        Giovedì 18 Ottobre 2018 dalle 13:00 – inCOWORK Milano Washington

    Scrivere un post, fallo bene: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-scrivere-un-post-fallo-bene-50112140762

     

    -        Giovedì 18 Ottobre 2018 dalle 13:00 – inCOWORK Milano Montegani

    # Hashtag non sai usarlo, ma puoi imparare: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-hashtag-non-sai-usarlo-ma-puoi-imparare-50112342365

     

    Per info e dettagli:

    www.francescavitale.it

     


    Tags: intervista eventi social media

    Condividi il post:

    Iscriviti alla Newsletter

    Per rimanere sempre aggiornato sui nostri corsi, eventi e offerte

    Free Week Pass
    Contattaci
    • Indirizzo: via Lodovico Montegani, 23
      20141 - Milano (IT)
    • Tel: +39 02 92.85.35.75
    • Fax: +39 02 700.42.50.82
    • Email: info@incowork.it
    • Lunedì - Venerdì: 00:00 am - 24:00 pm
      Sabato - Domenica: 00:00 am - 24:00 pm
    Iscriviti alla newsletter
    Affiliazioni
    © 2018 - inCOWORK - Assitech.Net Srl - P.I. e C.F. 13274110157 N° Rea Mi 1632964 - Privacy Policy - Cookie Policy - Sviluppato da OnLime